Mutandine

Pune - India

Pune – India

«Le donne hanno le gambe corte e storte per potersi meglio avvinghiare e perché la strada non sia troppo lunga; lui però ama le strade lunghe, e io trovo che ha ragione. A Londra mi ha poi subito comperato delle mutandine di suo gusto e la prova è stata molto accurata. Ah, mamma, io non sapevo che un uomo – beh, ora non so come sia andata con Gretchen. So soltanto che mio marito è l’uomo giusto per me. Se tu sapessi quante cose ho imparato in queste poche settimane! All’andata il tempo era piuttosto tempestoso e la nave dondolava come un’oca ubriaca (il paragone è suo) e io stavo per avere un po’ di mal di mare. Allora lui mi ha tenuto una vera lezione sul mal di mare, spiegandomi che soltanto le persone cattive soffrono il mare, quelle che si sentono oppresse da un torno nei confronti della madre e che il mare è la madre di tutti noi – a me è subito venuto in mente il vocabolo francese – dal mare nasce tutto ciò che è vita, Afrodite e tutti i figli dell’amore e il bambino stesso nuota nel mare ed è cullato dalla madre, proprio come noi sulla nave. Naturalmente da principio non lo capivo, la faccenda del bambino che nuova nel mare e come la madre sia la nave e il mare contemporaneamente. Ma poi lui mi ha spiegato tutto e me lo ha anche disegnato – ed è molto strano, perché LUI non sa disegnare – e quando finalmente ho capito che il SUO bambino nella mia pancia vive nell’acqua, non ho più sentito traccia di mal di mare. Ma poi ben presto siamo arrivati a terra. Nel viaggio di ritorno non ho affatto sofferto il mare; ma non c’era neanche il mare grosso e la traversata è durata soltanto due ore. Però credo che lui abbia ragione quando dice che bisogna essere buoni con la propria madre. In ogni caso io, prima che lui mi parlasse così, avevo una tremenda paura di te – perché sono stata davvero molto cattiva, no? Ma ora sono sposata e il nostro figliolino dovrà essere felice. Con lui voglio riparare il male che ho fatto a te. Devo però dire che non mi sento ancora affatto di dover avere un bambino. Per il momento LUI è tutto, l’alfa e l’omega, il principio e la fine della mia vita. E poi ho anche paura del momento di metterlo al mondo. Mi immagino che ne morirò. LUI afferma che è così perché io avrei voluto uccidere qualcuno e propone te o se stesso. Ma per quanto mi sforzi di crederci, non ci riesco, voglio troppo bene a entrambi, a LUI in particolare. Fino ad ora naturalmente quando ha detto qualcosa ha sempre avuto ragione, ma con quella storia dell’uccidere si è sbagliato certamente. È un tremendo signor Io-so-tutto.»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: