Amico dell’inverno

me

Me

Questo è il primo anno da adulto che mi sento amico dell’inverno.
Sarà perché questo inverno non è stato così duro. O perché a forza di pedalate al freddo e sotto la pioggia, ho scoperto il senso dell’amicizia.

Sempre troppo affezionato all’autunno, non ho mai dato il giusto riconoscimento all’inverno, liquidandolo velocemente come freddo. Non sono stato nemmeno ad ascoltare i suoi sospiri mentre tentava di parlarmi perché facevo di tutto per dimenticarlo quando ancora era attorno a me. Che ingiustizia!

Voglio scrivere un canto all’inverno, per chiedere il suo perdono. Per dirgli che sono stato duro, più di lui, quando mi tappavo le orecchie con il tepore che andavo cercando durante le crisi di freddo. In quell’ode scriverò della sua voce, che l’ho sentita ma non ascoltata, né capita. Voglio essere sincero con l’inverno, mostrandogli la verità: “una volta ti ero amico”.

Paradossale sarebbe scoprire che lui mi ascolta, dimostrando ad un piccolo uomo quanto sbagliata sia stata la sua definizione di freddo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: