A Japan diary – Day 9

22.08.15 – Himeji-jō, Hiroshima

Finalmente lascio il caos delle grandi città per iniziare il viaggio vero, quello fatto di Giappone e giapponesi. Dopo aver preso lo shinkansen verso Hiroshima, mi fermo per qualche ora ad Himeji per apprezzare l’architettura slanciata del Himeji-jō.

image

Himeji-jō - Japan - August 22, 2015

Dall’esterno questo bel castello rende l’idea di cosa potesse significare essere un samurai nel periodo Edo. L’immaginazione ha iniziato a viaggiare molto durante la camminata attorno all’edificio, non supportata dal caldo atroce che, nonostante il tempo nuvoloso, imperversava sulla mia testa, e su quella di parecchie persone che gironzolavano attorno ai giardini. L’interno del castellonon i ha entusiasmato; internamente la cosa più interessante forse erano le strutture portanti in legno (comunque ricostruite rispetto all’originale) e l’atmosfera che pervadeva le stanze. Un peccato, anche perché molti dei castelli qui in Giappone per un motivo (incendi) o per l’altro (bombardamenti) sono stati ridotti a brandelli per poi essere ricostruiti, sgargianti e poderosi.

image

Hiroshima - Japan - August 22, 2015

Lo sguardo adesso volge verso la storia, tragica, di una città. Sono arrivato a Hiroshima.
La calma di questo luogo mi lascia perplesso, spaventato ed incuriosito. Il 6 agosto del ’45 l’Enola Gay sganciava su Hiroshima la prima bomba a fusione nucleare su un obiettivo civile. Nel giro di pochi istanti qualcosa come 90000 persone perdono la vita.

image

Hiroshima - Japan - August 22, 2015

L’interno del museo dedicato alle vittime della bomba è silenzioso. Troneggia al centro della prima sala un plastico con raffigurata la palla di fuoco da milioni di gradi che ha spazzato via vite, amori, dispiaceri, feste, gioie e tristezze in pochi attimi. Parecchi di questi sono riportati come storie, attraverso i brandelli di vestiti, occhiali fusi (sia metallo che vetro) e altri cimeli che, nonostante la natura tetra, trasmettono quantomeno un senso di pace e di sollievo dato che la sofferenza di coloro che li possedevano ora è finita.
Resta il ricordo. E questo deve restare per sempre. Il mio ricordo in termini di moti dell’animo è qualcosa tra la compassione ed il disgusto. Mi sono domandato per tutto il tragitto perché. Come può venire in mente un’idea così folle, distruttiva per eliminare all’istante migliaia di vite? Sfortunatamente questo non è l’unico caso in cui l’uomo dichiara la sua eccellenza in fatto di stupidità nel corso della storia (e plausibilmente manterrà il primato per sempre).

image

Bomb dome, Hiroshima - Japan - August 22, 2015

Mi fermo a guardare la fiamma che verrà spenta solo quando l’ultimo ordigno atomico verrà smantellato e di lì, poco più avanti la cupola del bomb-dome, l’edificio simbolo della città, e della pace, sopra il quale è stata sganciata la bomba.
Rimango in silenzio e contemplo la pace e l’aria tiepida vicino al fiume (pensa a come avrà ribollito l’acqua qualche secondo dopo lo scoppio!).
Un uomo in macchina si ferma in mezzo alla strada e lancia del cibo dal finestrino ai dei passerotti. Questo mi regala un po’ di sollievo. La mia Hiroshima la ricorderò così.

Passo dopo passo la luce cede il posto al fresco della notte.

Nel buio tranquillo ma estremamente vivo (Hiroshima la notte ha dei bar in pieno fermento) della città mi fermo a mangiare un okonomiyaki. La città è famosa anche per questo.

image

Hiroshima - Japan - August 22, 2015

Adesso ho ben due ricordi da far sedimentare nella memoria per seppellire quello più triste ed agghiacciante di questa tranquilla e viva città dell’Honshū occidentale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: